Programmi per le officine

L’intraprendenza di Eurocar

25 gennaio 2016

""

Anche le officine oggi devono comunicare in modo esplicito. In fondo per la propria area di influenza, l’officina è come un’azienda di largo consumo quindi con importanti budget di comunicazione.

Eurocar, il noto BCS di Napoli, è molto intraprendente e fa della multimedialità e dello sfruttamento delle opportunità offerte da Bosch il suo fiore all’occhiello. Ecco infatti la sua presentazione attraverso il sito www.officine-eurocar.it dove si presentano le attività in maniera funzionale e accattivante. In sala di attesa è disponibile poi una brochure che riassume le competenze e i servizi offerti. Al momento della riconsegna del veicolo in certe stagioni dell’anno – soprattutto prima delle vacanze estive o invernali quando il cliente si sposta a distanze maggiori dall’officina Eurocar –vengono offerti anche i voucher AGA: l’assicurazione per il soccorso stradale di Allianz (Car Assistance di Allianz Global Assistance) ovunque in Italia per sei mesi. Si tratta di una delle opportunità proposte al network BCS che molti hanno prontamente gradito e utilizzato in modo promozionale verso i propri clienti, stimolandoli così a una maggiore fidelizzazione.

""

La storia di questa attività è la storia di Giovanni Castaldo, figlio d’arte, visto che anche il padre ha lavorato per una vita presso una officina Alfa Romeo, ai tempi tra le più progredite a Napoli. Già nel 1978 Giovanni inizia a lavorare sotto la vigile attenzione del padre, finché nel 1987 arriva il momento di mettersi in proprio aprendo l’attuale struttura. Anche la moglie, la signora Francesca, oltre agli impegni di famiglia riesce a supportare il marito per le incombenze organizzative e amministrative. Negli anni l’azienda prospera e si sviluppa nei settori della meccanica e della diagnostica. Infatti fin dagli albori, pur non potendo ancora ambire a un riconoscimento ufficiale, Giovanni capisce che il futuro dell’officina passerà attraverso competenze di elettronica: segue molti corsi Bosch disponibili sull’argomento e attrezza la sua officina con strumentazioni adeguate al momento. Un lungo processo di evoluzione continua e positiva, ma non un salto di mentalità: passare dalla chiave inglese al tester rimane una competenza tecnica e di meccanica, mentre oggi il valore dell’officina non si misura più solo dalle capacità di risolvere problemi meccanici, ma soprattutto dal saper comunicare al cliente questa capacità.