Programmi per le officine

La nuova sfida di Matilde

20 febbraio 2015

A chi lavora con Bosch non mancano le opportunità per mettersi in gioco. Vengono infatti continuamente deliberati nuovi progetti, nuovi programmi, nuove iniziative e si cercano all’interno le esperienze e le competenze per svilupparli. La crescita professionale può avvenire dunque non solo in modo verticale, ma anche trasversale all’interno del proprio settore. E tutto questo vale naturalmente anche per le donne, che in Bosch possono crescere ed esprimere il proprio valore. E’ proprio di una dipendente Bosch che vogliamo parlarvi: Matilde Gonella, neo-nominata “Concept Manager” per la rete Bosch Service.

Matilde, i Bosch Service saranno senz’altro curiosi di conoscerla. Il contributo dovuto all’attitudine e alle esperienze è determinate per il raggiungimento degli obiettivi prefissati. Ci parli di lei….

R. “Non amo raccontare di me ma ritengo che sia giusto presentarsi… Dunque, sono milanese di nascita, di crescita e di formazione e malgrado mi senta cittadina del mondo amo la mia città ed è qui che ho scelto di vivere con mio marito e mia figlia. Ho una laurea in Economia conseguita in Bocconi, con specializzazione nel marketing: una grande palestra non solo teorica grazie alle molteplici case-histories analizzate durate il percorso scolastico. Era il 2001 e, dopo un anno circa presso una quotata società di consulenza, ho capito che amavo fare piuttosto che dire agli altri come fare ed eccomi approdare in Pirelli. Una donna nel settore dei pneumatici da moto… All’inizio era un mondo sconosciuto, ma presto mi sono ben ambientata, gestendo gli aspetti di comunicazione con il compito di ben differenziare i marchi Pirelli e Metzeler. Quello dei pneumatici moto è un settore dove il consumatore finale sa esattamente quello che vuole, è molto informato e le leve motivazionali devono essere molto concrete. Poi, le necessità della rete hanno avuto il sopravvento e sono passata a fare esperienze di trade marketing, scoprendo un ambito a me congegnale, concreto e vicino alle esigenze quotidiane delle officine. Dopo cinque anni una nuova sfida: Goodyear e Dunlop mi offrono un posto nel settore dei pneumatici per veicoli industriali. Da 250 Km/h ai 90/km/h in autostrada… dai 250 kg di una moto alle 12 tonnellate di un TIR! Ormai le logiche commerciali e di comunicazione erano ben assimilate quindi ho colto l’occasione per approfondire anche gli aspetti puramente economici del marketing. Benedetta Bocconi… è ritornata utile quando si trattava di redigere un business plan o di fare simulazioni con fattori variabili. Ma non è finita: si concretizzano possibilità offerte da Bosch per lavorare sul nuovo network AutoCrew che sbarca in Italia. Perché no? Il settore delle officine (per me, all’epoca, perlopiù gommisti), i prodotti tecnologici, la comunicazione, il trade marketing e il marketing strategico erano le mie competenze. Un progetto nuovo da far crescere fin dall’inizio non l’avevo ancora affrontato … Eccomi quindi, dal 2011, coinvolta in una nuova avventura. Bosch è stata una piacevole sorpresa, anche se provenendo da multinazionali sapevo già muovermi in contesti europei. L’approccio programmatico e pragmatico aiutano a raggiungere gli obiettivi, anche se talvolta un carattere attivo come il mio vorrebbe bruciare le tappe. Direi che a distanza di tre anni posso ritenermi soddisfatta del lavoro fatto. Solo AutoCrew? Certamente no, in quel periodo ho potuto occuparmi in modo trasversale – sia per la rete AutoCrew che per i Bosch Car Service – degli aspetti comunicazionali, di visibilità, pubblicitari e promozionali, quindi la rete Bosch Service, almeno sulla carta, mi è nota; ne conosco il funzionamento e le esigenze, con alcuni operatori mi relaziono frequentemente di persona e presto vorrò conoscerne altri. Ritengo infatti che sia molto importante toccare con mano le esigenze reali, oltre a leggere i resoconti riassuntivi che i Responsabili ci forniscono sulle necessità della rete.”

E’ stata molto chiara. In genere per ottenere tutto quanto ha raccontato ci vogliono domande a ripetizione…
A questo punto ci dica come vede la rete e, se può, ci dia qualche anticipazione sulle attività 2015…

R. “La situazione che trovo è già molto strutturata, ben funzionante e rappresenta uno dei fiori all’occhiello del settore Automotive Aftermarket di Bosch in Italia. Mi impegnerò per spingere l’acceleratore su nuovi progetti e iniziative al fine di portare sempre più potenziali clienti in officina. Poi intendo prestare più attenzione alla tutela della rete. Mi spiego: chi ha deciso di investire sul proprio futuro collegandosi a Bosch deve essere salvaguardato. Ad esempio: ritengo che si debba essere intransigenti verso le officine ex Bosch Service che espongono ancora le nostre insegne, creando confusione e disturbando i veri Bosch Service. L’immagine e la riconoscibilità sono importantissimi. Poi, va sempre più rafforzata la qualità del lavoro dell’officina ed ecco che faremo in modo di proseguire con energia il programma di coaching personalizzato: un giorno di presenza in officina di un esperto che possa evidenziare, caso per caso, le aree di miglioramento. Una iniziativa importante che Bosch mette in campo per i Bosch Service. Infine, il 2015 sarà l’anno dell’iniziativa “Usato Smile”, appena presentata alla stampa e di cui si potrà leggere nel dettaglio anche su questo sito…”

Cosa chiederle ancora? Quale sarà il maggiore impegno per vincere anche questa sfida?

R. “Ogni volta che affronto un nuovo compito si crea in me una grande motivazione. In azienda, però, non si lavora da soli ed è necessario saper coinvolgere sia il team specifico del progetto sia un buon numero di altri colleghi che, con la loro attività, possono dare contributi fondamentali. Il risultato, infatti, non è mai un successo personale, ma del gruppo, dell’azienda… Finora questa collaborazione è sempre stata ad alto livello e sono certa che anche in questa occasione sapremo portare al mercato le soluzioni che ci prefiggiamo nei modi e nei tempi dovuti.”

Ti potrebbero anche interessare:

Meeting Bosch Service 2014: un sorriso per la rete

Lyreco: nuovo partner della rete Bosch Service

""

Log in with your credentials

Forgot your details?