Uncategorized

Formazione Bosch: un programma sempre più ricco

23 settembre 2014

Il programma formazione Bosch 2014 si è arricchito con diverse novità, che vanno a completare un’offerta già molto ampia e considerata tra le migliori del panorama dell’automotive indipendente. Il catalogo corsi completo è consultabile online direttamente qui

Formazione per tutti gli autoriparatori

Per le officine interessate ad approfondire alcune tra le più importanti novità tecnologiche, sono disponibili 2 nuovi corsi dedicati ai recenti sistemi ibridi (HYB6) e alle motorizzazioni a 3 cilindri (ENG1) . Questi corsi si vanno ad aggiungersi al “monografico Fiat Freemont (FIA4.1)” proposto ad inizio anno che ha riscontrato un notevole interesse.

Le normative antinquinamento in vigore nei grandi centri urbani e la crescente sensibilizzazione verso l’ambiente hanno favorito la diffusione delle vetture ibride, portando gli autoriparatori a dover affrontare nuove problematiche legate alla manutenzione e riparazione di questi mezzi. Il corso HYB6 affronta i temi relativi a diversi sistemi Bosch quali Axle-Split-Hybrid System, Parallel Hybrid System, Plug In Hybrid e Hydraulic Hybrid. Per ognuno di questi sistemi, il corso prevede una presentazione tecnica descrittiva del funzionamento per poi affrontare la diagnosi e la riparazione. Un particolare approfondimento è riservato a due sistemi tra i più diffusi: l’Axle-Split-Hybrid System (adottato dalle vetture Peugeot) e il Parallel Hybrid System (montato da auto del Gruppo VW). Il corso HYB6 prevede anche prove pratiche con l’utilizzo di strumentazione di diagnosi Bosch KTS e FSA 050.

La riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 imposte dalle normative europee hanno costretto le case automobilistiche a sviluppare propulsori sempre più leggeri, ma allo stesso tempo in grado di assicurare prestazioni migliori. Sono nati così i nuovi motori a 3 cilindri, leggeri, performanti e ricchi di nuove soluzioni tecnologiche. Il corso ENG 1 affronta tutti i temi dedicati a queste motorizzazioni, a cominciare dai sistemi di iniezione diretta, di sovralimentazione, di comando della distribuzione variabile, arrivando a trattare anche degli impianti di lubrificazione e raffreddamento a controllo elettronico. Nell’ambito del corso vengono analizzate in modo approfondito le motorizzazioni Ford, e VW. Per la diagnosi dei sistemi elettronici che gestiscono questi motori è previsto l’uso di strumentazione Bosch.

Formazione per Bosch Service

Per la sola rete Bosch è invece il nuovo corso diesel “TD Euro6”. Si tratta di formazione itinerante (ovvero di un corso disponibile secondo un preciso calendario presso i Centri di Formazione Bosch) che ha l’obiettivo di far conoscere tutte le novità previste, appunto, dalla normativa diesel Euro6. Prevede un’introduzione sulla normativa e sulle sue applicazioni per poi passare alla descrizione del sistema Bosch Denoxtronic per autovetture (in grado di ridurre fino all’85% le emissioni di ossido di azoto) con relativi approfondimenti. I partecipanti al corso possono anche affrontare prove pratiche grazie all’uso di una vettura-laboratorio equipaggiata con tecnologia Euro6 e di tester di diagnosi con software ESI[tronic] 2.0.

Prosegue, poi, il tour “Officina Digitale”: un corso espressamente realizzato per consentire alle officine Bosch Service di affrontare le nuove sfide che i tempi attuali impongono. Internet, e-mail, e-learning, app e social network sono termini entrati ormai a far parte della vita quotidiana e la sempre maggior presenza dell’elettronica nelle vetture ha costretto gli autoriparatori a utilizzare nuovi attrezzi, come i computer e i tablet. Il corso “Officina Digitale” si pone come obiettivo quello di illustrare gli strumenti realizzati da Bosch per aiutare la rete a muoversi in questo nuovo mondo virtuale: il Portale Officine (per accedere ai contenuti riservati alla rete); la mail @boschcarservice.it (per comunicare in modo più semplice e diretto); il Forum Bosch Service (per condividere esperienze e tematiche tecniche); il CSI Automobilista (dove i clienti possono lasciare recensioni sull’attività dell’officina). Il corso insegna anche a utilizzare l’AD Generator (che consente all’officina di poter produrre in autonomia i vari supporti per la promozione dell’attività) e canali come Facebook e Google.

Formazione per le officine AutoCrew

La nuova rete di officine AutoCrew sta rapidamente crescendo, diffondendosi un po’ in tutta Italia e cominciando a farsi conoscere per la professionalità e l’efficienza delle sue strutture. A supporto della rete, Bosch ha sviluppato il primo corso dedicato, appositamente studiato per aiutare la crescita professionale del network. Si tratta del corso “ACW1”, che affronta un tema fondamentale per l’autoriparatore moderno: tecniche di diagnosi e ricerca guasto sull’autoveicolo. L’obiettivo è quello di ottimizzare il processo di diagnosi in modo da consentire agli addetti delle officine AutoCrew di offrire una riparazione efficace e garantire la piena soddisfazione del cliente. I formatori illustrano come si è evoluta la diagnosi fino a oggi, mostrando quindi diverse tipologie di guasto, spiegando le modalità e i processi diagnostici e dando consigli pratici su come intervenire per la riparazione e i partecipanti utilizzeranno attrezzature quali KTS, FSA e il software ESI[tronic] 2.0

Ti potrebbero anche interessare:

Listino prezzi software ESI[tronic]

Scarica il catalogo corsi aggiornato

Log in with your credentials

Forgot your details?