Ricambi

Filtri abitacolo: Filter+, vincente in 4 mosse

26 maggio 2016

Stiamo parlando dei nuovi filtri abitacolo Bosch, i Filter+, nei quali uno strato presente all’interno del mezzo filtrante, aumenta notevolmente le capacità di protezione, lasciando fuori dal veicolo non solo polveri, cattivi odori e gas nocivi, ma anche batteri ed allergeni. Nonostante si partisse da uno stato già evoluto con i filtri a carboni attivi, Bosch si è spinta oltre, inventando il nuovo Filter+, ed oggi è in grado di garantire benefici innegabili specialmente per i soggetti che soffrono di allergie.
Il nuovo filtro abitacolo Filter+ è in grado di offrire vantaggi all’utilizzatore finale – in questo caso la tecnologia Bosch innalza il livello di qualità dell’aria all’interno dell’abitacolo – rendendo più agevole anche il lavoro dell’officina. La gamma Bosch, per i nuovi Filter+, è in grado di coprire il 40% del circolante europeo con solo 31 codici: pochi codici, basso investimento di magazzino. La confezione presenta tutte le indicazioni utili per la facile identificazione del componente, le principali applicazioni, le argomentazioni di vendita e un QR code con i consigli per l’applicazione.

Come è fatto

Prima di raggiungere l’abitacolo, l’aria esterna deve superare ben 4 barriere ideate da Bosch per il suo Filter+:

""

1) lo strato anti-allergico, che rende gli allergeni innocui e li filtra in modo definitivo. Inoltre, gli ioni di argento annientano i batteri;
2) lo strato di carboni attivi, che neutralizza i cattivi odori e soprattutto i gas nocivi alla salute;
3) lo strato finissimo di microfibre, che filtra la polvere, la fuliggine e le particelle di sporco;
4) lo strato di supporto stabilizza dimensionalmente il filtro, senza deformazioni sia alle basse che alle alte temperature, evitando così che l’aria passi tra la scatola filtro ed il filtro stesso rendenolo inutile.

Solo con il Filter+

1) l’effetto antibatterico: basato su ioni di Argento che uccidono i batteri
  ideate da Bosch per il suo Filter+:

""

2) l’effetto antiallergico: una griglia ben strutturata che intrappola gli allergeni e li rende innocui

""

Tutti a scuola: cosa è il PM?

PM è l’acronimo per “Particulate Matter” e rappresenta l’unità di misura della dimensione delle particelle che possono trovarsi nell’aria. Le più grandi sono le PM 10 µm, ma sono nocive anche le PM 2,5 µm che ben pochi filtri abitacolo oggi sono in grado di fermare. Quelli Bosch si, fino al 99%!

Log in with your credentials

Forgot your details?