Programmi per le officine

E.R.A. e AutoCrew: un progetto di qualità

30 settembre 2014

""

Nata nel 1952 e attiva in tutto il Triveneto, E.R.A. è oggi una delle più importanti realtà nel settore dei ricambi auto e autocarro con sede a Padova. Dispone infatti di un magazzino di oltre 2.200 mq (con più di 10.000 mq di scaffalature) ed è animata da uno staff di 30 dipendenti e 7 agenti che si occupano dei principali marchi dell’automotive aftermarket. Da 13 anni E.R.A. è Distributore Bosch e, da qualche mese, anche partner per lo sviluppo della rete di officine AutoCrew nelle regioni del nord-est Italia. Marco Benetollo, Responsabile Commerciale di E.R.A., ci illustra come sta nascendo localmente questa rete e le motivazioni che hanno spinto l’azienda ad abbracciare AutoCrew è:

Cosa vi ha spinto a scegliere AutoCrew?

R. “Come distributori, siamo tra i soci di IDIA Group e abbiamo già una consolidata esperienza nella gestione del network Point Service, con circa 350 officine affiliate nella nostra zona gestite da 42 ricambisti. Quando Bosch ci ha proposto di collaborare per lo sviluppo della rete AutoCrew, abbiamo fatto un’attenta analisi arrivando alla conclusione che sarebbe stata un’ottima opportunità per sviluppare un nuovo progetto di qualità in collaborazione con alcuni ricambisti del Triveneto.”

Come intendete operare, in pratica?

R. “La collaborazione con AutoCrew è appena nata e stiamo compiendo i primi passi. Al momento abbiamo deciso di lavorare con alcuni selezionati ricambisti nel triveneto già ben strutturati e con ulteriori potenzialità di sviluppo. Questi, a loro volta, stanno iniziando a identificare le officine della loro zona che potrebbero entrare a far parte della rete, effettuando una selezione basata su soli criteri qualitativi. Il primo obiettivo, nostro come di Bosch, non è quello di fare numero, ma di sviluppare un progetto in grado di rispecchiare i requisiti del marchio Bosch e del network AutoCrew. Al momento contiamo di nominare una o due officine AutoCrew in ogni provincia, in modo da assicurare una prima copertura uniforme dell’area. A regime, vorremmo arrivare ad affiliarne un numero importante per consentire una copertura coerente ed omogenea. Nel territorio in cui operiamo, per quel che ci risulta, il ricambista in passato non aveva la possibilità di confrontarsi con la progettualità Bosch in merito alla gestione delle officine. Conosce la qualità dei ricambi ma deve imparare a gestire le opportunità e il valore aggiunto che un progetto come AutoCrew gli può mettere a disposizione. Ecco perché stiamo incontrando personalmente i ricambisti, per trasmettere loro la filosofia AutoCrew e l’interesse, le confermo, è notevole poiché i nostri interlocutori cominciano a percepire le grandi potenzialità insite in questo programma.”

""

Quali caratteristiche sono richieste all’officina per diventare AutoCrew?

R. “I ricambisti selezionati stanno contattando strutture medio-grandi, di un certo livello per così dire e molte di queste, che tra l’altro stanno dimostrando grande interesse, hanno un trascorso come officina legata a un marchio automobilistico. Molte concessionarie e officine autorizzate, infatti, ci risulta si stiano allontanando dalle case auto per diversi motivi ma, per tipologia della struttura e per requisiti di immagine a cui sono abituate, sono alla ricerca di un marchio prestigioso. Un network internazionale – della Bosch – come Autocrew rappresenta quindi un’ottima alternativa, vista l’indiscutibile notorietà che questo marchio riscuote nei confronti dell’automobilista, senza tra l’altro rinunciare alla continuità dei servizi e dell’immagine che gli garantiva il marchio autorizzato. Al di là di questa tipologia di officine, esiste uno standard definito per AutoCrew e noi ci stiamo muovendo per individuare più in generale quelle realtà che abbiano voglia di investire, sia per quanto riguarda l’organizzazione ed i servizi, sia in termini di comunicazione per la promozione della loro immagine.”

Quali supporti offrite all’officina AutoCrew?

R. “E.R.A. dispone di una forza vendite ben radicata nel territorio che, per il progetto AutoCrew,è stata specificamente formata in modo da portare avanti con i ricambisti la progettualità della rete, aiutandoli sia nell’individuazione delle officine da contattare che nella fase di sviluppo. Abbiamo già selezionato al nostro interno un referente dedicato a loro per lo sviluppo di AutoCrew. Vi è inoltre a disposizione delle officine una figura in grado di supportarle sia per la risoluzione delle eventuali criticità, relative alla fase di start-up,che per le attività promo-pubblicitarie dedicate alla rete. L’obiettivo è poi quello di creare un gruppo di lavoro che riunisce ricambisti e officine, in cui noi fungeremo da collante, così da avere una squadra compatta, che dialogherà per la crescita sostenibile del business di tutti. Oggi il mercato si trova in una fase di recessione e riteniamo importante che gli operatori del settore possano confrontarsi per individuare le migliori strategie per affrontare le sfide future. A nostro avviso, solo un lavoro di squadra può indicare la strada per la ripresa. Avete in mente attività particolari per la presentazione del progetto? R. “A settembre inviteremo i ricambisti selezionati a un incontro di presentazione ufficiale del progetto AutoCrew e dei suoi molteplici vantaggi, per farli entrare in contatto diretto con questa realtà e per far conoscere loro le persone e le professionalità che supportano il progetto. Per concludere vorrei aggiungere che tutti noi di E.R.A. crediamo fortemente nei network di officine: servizio e progettualità sono alla base della nostra strategia commerciale. Per fare ciò è indispensabile che la rete lavori in modo serio e che le officine abbiano a disposizione i mezzi necessari per migliorare l’attività e soprattutto far crescere la redditività. Ritengo che il progetto AutoCrew abbia tutti i requisiti per rispondere a queste esigenze; noi ovviamente ci impegneremo e faremo la nostra parte per svilupparlo adeguatamente con la collaborazione dei ricambisti nel Triveneto.”

Ti potrebbero anche interessare:

Pegognaga Service BRC ha scelto AutoCrew

Con AutoCrew più visibilità anche allactua officina

""

Da sx.: Marco Benetollo, Lorenza Franceschi, Jole Franceschi

Log in with your credentials

Forgot your details?