News da Bosch

CSA: punto di forza di Frenocar

15 giugno 2015

""

"La sostituzione di un componente in un veicolo commerciale o in un’ autovettura è solo la fase finale di un processo che non può prescindere dalla cultura. Una cultura specializzata, che prevede la conoscenza della potenzialità offerte dalle nuove attrezzature in fase di diagnosi del guasto. Molto tempo risparmiato, maggiore efficienza e soddisfazione per il cliente finale“. 

Con questo concetto Andrea Brusatin, Presidente di CSA (Centro Servizi Autoriparatori) esprime il valore aggiunto offerto dalla sua azienda che fa parte del gruppo Frenocar da molti anni. Si tratta di un’idea – quella di fornire servizi strutturati agli operatori – nata in Frenocar a fine 1990 e implementata già a partire dal 2000 con una aula attrezzata, ampia e razionale, a dimostrazione della lungimiranza di questa azienda. Grande soddisfazione quindi, visto che nel corso degli anni oltre 4.000 officine – perlopiù operatori del settore dei veicoli commerciali – hanno potuto accrescere con successo la propria professionalità. Nel 2011, con l’acquisizione di CSA, Frenocar ha dato un nuovo impulso affacciandosi anche al settore tradizionale della riparazione auto e fornendo maggiori energie e potenzialità all’azienda acquisita. In particolare, da inizio 2015, il nuovo Responsabile Commerciale di CSA, Rolando Fornasari, ha apportato la propria esperienza maturata in circa 25 anni di lavoro con Bosch, rafforzando l’approccio manageriale nella gestione di questa attività, conferendo ai molti collaboratori un ruolo definito e specifico. Oggi, infatti, il team è molto ben strutturato. A supporto degli aspetti logistici e commerciali troviamo infatti Leandro Solimene mentre per gli aspetti amministrativi i clienti possono contare su Cristiana Negro, Laura Modigliani, Renata Carbone e Vera Cecchi, mentre il ruolo di Responsabile Tecnico è ricoperto da Marco Rimoldi. La struttura CSA, pur essendo localizzata nell’hinterland milanese – da dove intervengono sul territorio i tecnici Alessio Colombo, Francesco Triunfo e Pietro Siciliano – è in grado di operare anche dalla consociata Sacer di Torino o dalla filiale di Padova, dove si trova il referente Omero Spadini coadiuvato da Giovanni Castagnetti e Massimo Fiorini  Il livello di servizio offerto da CSA prevede, inoltre, l’utilizzo di risorse esterne ad alta specializzazione in settori specifici, quali i tecnici Antonio Martino, Claudio Londero, e Mario Contrini.

Il futuro è già stato tracciato nel lontano passato e gli adattamenti attuali non fanno altro che costituire un’opportunità di continuo miglioramento: un miglioramento sostenuto da una strategia di lungo termine che vede un ulteriore radicamento territoriale come la nuova sede di Monza e l’apertura di nuovi punti di vicinanza alle necessità territoriali. CSA quindi, da semplice fornitore di supporti e formazione, è destinata sempre più a diventare un network ad elevata specializzazione al quale rivolgersi con fiducia come recita lo slogan di CSA: “Partner, non semplici fornitori”.

""

Log in with your credentials

Forgot your details?