News da Bosch

Bosch nel DTM

9 giugno 2014

Anche nel 2014, le vetture allineate sulla griglia di partenza del DTM (Campionato Tedesco Turismo che si svolge con prove organizzate in tutta Europa) hanno a bordo componenti Bosch. Sistemi di gestione motore, di informazione pilota e vari aggregati che sono il risultato di anni di esperienze accumulati sia nella produzione di serie che sulle piste, alla ricerca delle massime prestazioni.

Tecnologia per le corse e la produzione in serie

Il motormanagement Bosch per il DTM differisce notevolmente dai sistemi destinati alle auto di tutti i giorni in quanto altamente personalizzabile. Già osservando l’esterno della centralina lo si intuisce: un box nero in esecuzione speciale molto resistente ed ermetico, con connettori particolari per assicurare la più alta conduttività elettrica anche in presenza delle vibrazioni estreme imposte dalla vettura e dalla pista. Cuore di ogni centralina è il software, che permette di personalizzare un gran numero di parametri motore nel rispetto dei regolamenti del DTM. Iniezione e accensione possono essere così regolati con precisione al millesimo di secondo in modo da ottimizzare le performance del motore. Naturalmente varie funzioni che si trovano normalmente nelle centraline di serie (come comando A/C, regolazione automatica della velocità, eccetera), non sono necessari nelle auto che corrono il DTM. Un’altra differenza importante tra le centraline di motormanagement di serie e quelle specifiche per DTM è la possibilità, per queste ultime, di registrare i dati salvando tutte le informazioni rilevanti del motore e della vettura durante la gara. Quanto memorizzato viene poi letto ed analizzato dai team (ad auto in pit-stop), fornendo preziose informazioni per la migliore regolazione del veicolo.

Informazioni dettagliate sulla guida

Un altro componente sviluppato appositamente da Bosch per il DTM è il display delle vetture, standard per ogni team. In pratica, però, quello che ogni pilota vede dal cruscotto è molto specifico perché ogni driver ha accesso a più di 12 pagine di visualizzazione programmabili durante la gara, per avere tutte le informazioni riguardanti l’auto. Anche per il display, il software fa la differenza. Contrariamente a quelli in produzione di serie, il software di queste unità permette ai team di personalizzare le informazioni che appaiono su ogni pagina del display. Il pilota deve solo premere un pulsante per cambiare le videate.

Bosch Motorsport fornisce poi un’ampia gamma di altri componenti speciali per le auto impegnate nel DTM, inclusi i motorini di avviamento, gli alternatori, i cablaggi e gli impianti di tergitura.

Oltre ai componenti standard Bosch, i team usano anche sensori, attuatori e iniettori di Bosch Motorsport. Per lo più basati sulla tecnologia di produzione in serie, questi particolari sono realizzati sulla base delle specifiche esigenze del DTM e sono il risultato di una stretta collaborazione tra Bosch Motorsport e i dipartimenti prototipi delle fabbriche Bosch. In questo modo, i team possono usufruire del know-how di un grande fornitore in ambito automotive. Allo stesso tempo, le esperienze accumulate nelle gare automobilistiche confluiscono spesso nei processi di sviluppo per la produzione in serie.

Ti potrebbero anche interessare:

DCU 100 nuovo tablet per la diagnosi

100 anni di motorini d’avviamento

""

Log in with your credentials

Forgot your details?