Programmi per le officine

Bosch Commercial Vehicles: la risposta per i professionisti della riparazione

19 febbraio 2014

""

Il camion è uno strumento produttivo che non si può permettere lunghi tempi di fermo. Soste protratte in officina si traducono sempre in perdite di fatturato. Nel contempo, la presenza crescente dell’elettronica di bordo richiede, all’officina, specifiche competenze e attrezzature dedicate. Queste semplici considerazioni portano ad una logica conclusione: per poter lavorare sui veicoli commerciali leggeri e pesanti serve oggi preparazione e un’immagine che trasmetta professionalità al cliente. È per questo che, dal 2009, Bosch ha creato il programma di affiliazione Bosch Commercial Vehicles, espressamente dedicato alle officine operanti nel settore della riparazione dei veicoli commerciali leggeri e pesanti. Sin dal suo esordio, questo programma ha riscosso un notevole successo e, ad oggi, sono oltre 200 le officine che lo hanno completato in Italia.

""

Come si diventa un’officina Bosch Commercial Vehicles

Il primo passo per aderire al programma Bosch Commercial Vehicles è quello di rivolgersi al proprio Fornitore Autorizzato Bosch, sottoscrivendo una “lettera di intenti” per poi partecipare ai relativi corsi di formazione. Si acquisiscono così le competenze necessarie e si impara ad utilizzare le attrezzature per la diagnosi e la riparazione dei sistemi elettronici di gestione motore, di sicurezza e di comfort presenti a bordo dei veicoli commerciali ed industriali. Si tratta di un percorso di crescita professionale ben bilanciato, comprendente formazione, attrezzatura di diagnosi e ricambi declinato in 4 differenti pacchetti: Diagnostics, Motormanagement, Emissioni, Comfort & Sicurezza.

""

Il pacchetto Diagnostics è il modulo base di questo percorso formativo e prevede l’uso del tester Bosch KTS abbinato al software ESI[tronic] 2.0 nella versione Truck. Per poter aderire al programma Bosch Commercial Vehicles è necessario completare, entro 12 mesi dalla sottoscrizione della “lettera di intenti”, anche il pacchetto Motormanagement: una serie di corsi su funzionamento, metodologie di diagnosi e prove pratiche relative ai sistemi diesel Common rail, Iniettore pompa e Unità pompa. Alla conclusione dei primi due pacchetti, l’officina raggiunge la qualifica e sottoscrive il contratto. Inoltre, riceve l’attestato di partecipazione, la targa Bosch Commercial Vehicles e il kit di benvenuto. Nei successivi 12 mesi le sarà necessario completare almeno un altro pacchetto, in modo da accrescere le competenze per offrire un servizio professionale e qualificato.

""

 

 

 

 

 

 

  

Bosch Commercial Vehicles: i vantaggi

""

Per chi opera sui veicoli commerciali, un supporto tecnico di primo livello e un’immagine forte e ben riconoscibile sono sicuramente punti di forza. Soprattutto per quelle officine che intendono lavorare in qualità di “multimarca”. Il marchio Bosch racchiude tutte queste caratteristiche, grazie a oltre 125 anni di esperienza nel campo dell’autoriparazione e alle sue numerose partnership con i principali costruttori internazionali di veicoli. Entrare nella famiglia Bosch vuol dire usufruire di ricambi di qualità conformi agli standard del primo equipaggiamento, disporre di attrezzature efficaci e sempre aggiornate, avere un’assistenza tecnica specializzata. Da ottobre 2013, essere officina Bosch Commercial Vehicles vuol dire anche poter accedere ad una formazione specifica sviluppata in collaborazione con ZF Services e riservata solo alle officine partner. Questi corsi sono erogati dai tecnici ZF presso una delle loro sedi e trattano argomenti di particolare attualità: Cambi Robotizzati, Rallentatori Intarder, Frizioni e Ammortizzatori. Maggiori informazioni su questi corsi si trovano su questo stesso sito oppure presso il vostro distributore Bosch di fiducia.

""

 

 

 

 

 

""

Log in with your credentials

Forgot your details?