FORMULA

Batterie: il sistema start/stop cambia le regole

Energia per sistemi innovativi: batterie Bosch S5 con tecnologia EFB e S6 con tecnologia AGM.

L’aumento del volume del traffico, la crescita di prezzo del carburante e i rigorosi standard europei per la limitazione dell’inquinamento attraverso la riduzione di CO2 nell’aria rappresentano continue sfide per l’industria automobilistica. Nuove soluzioni sono rappresentate dai sistemi start/stop e da quelli per il recupero dell’energia attraverso l’impianto frenante. Entrambi necessitano di batterie specifiche, che sono naturalmente presenti nell’ampia offerta Bosch.

Start/stop: nessun movimento, nessun consumo di carburante
Quando il veicolo è fermo e dopo un controllo dello stato di carica della batteria, il sistema spegne automaticamente il motore. Gli utilizzatori di bordo continuano ad essere alimentati durante la sosta e il consumo istantaneo di energia è monitorato. Non appena il veicolo deve ripartire, l’azionamento della frizione riavvia automaticamente il motore. Questo significa che durante la sosta non viene consumato carburante né viene emessa CO2. Grazie al sistema start/stop, il motore parte molto velocemente e con bassi consumi; un avviamento a caldo può arrivare a richiedere carburante quanto ne è consumato in 0.7 secondi di fermo del veicolo a motore acceso.

Energia dai freni
Alcuni veicoli sono dotati di sistemi in grado di convertire, in fase di frenata, l’energia cinetica in energia elettrica e di immagazzinarla nella batteria di bordo. Se richiesto, l’energia recuperata viene utilizzata per risparmiare anche carburante, rendendo temporaneamente meno gravoso il compito dell’alternatore oppure, nelle auto ibride, per aumentare la potenza del motore elettrico in determinate fasi di marcia.

Dalle batterie, nuove opportunità per le officine
I veicoli con start/stop sono destinati a cambiare il modo in cui la batteria per auto viene sostituita. Questo componente, infatti, ha un ruolo sempre più rilevante nel sistema di gestione dell’energia di bordo e, nei veicoli dotati di start/ stop, la batteria non può più essere sostituita autonomamente dall’automobilista. In molti veicoli, se ne deve occupare necessariamente l’officina in quanto i parametri dell’accumulatore devono essere registrati nel sistema di gestione dell’energia tramite un tester di diagnosi come il KTS Bosch.

Batterie specifiche per start/stop
Anche in Italia, sempre più auto sono dotate di start/stop, sistema che richiede alla batteria più potenza e una maggiore resistenza alle scariche ripetute. Le batterie Bosch S5 e S6 assicurano a questi veicoli la fornitura di energia ad alte prestazioni, necessaria per i continui avviamenti. Sono anche particolarmente indicate per i sistemi di gestione dell’energia che monitorano lo stato di carica e la temperatura della batteria, per poi dare il consenso di pieno funzionamento allo start/stop.

S5 con tecnologia EFB

La tecnologia EFB (Enhanced Flooded Battery) rappresenta un ottimo compromesso tra le tradizionali batterie e la tecnologia AGM. L’alta resistenza ai cicli di carica/scarica delle batterie S5 EFB assicura l’energia più adeguata per gli avviamenti ripetuti. Per la sua potenza è inoltre consigliata per quei veicoli dotati di un elevato numero di utilizzatori elettrici o elettronici. Batterie S5 non costruite con tecnologia EFB non sono applicabili nei sistemi start/stop.

I vantaggi delle batterie Bosch S5
  • Resistenza ad un numero di cicli di carica/scarica fino al doppio rispetto alle tradizionali batterie
  • Dotata di piastre positive ricoperte da un foglio di poliestere, in grado di salvaguardare il materiale attivo presente sulla griglia anche in caso di forti vibrazioni
  • Avviamento sicuro anche a temperature estreme
  • Perfetta per la marcia cittadina
  • Sicura contro le perdite di liquido fino a 55° di inclinazione
  • Nessuna richiesta di manutenzione
  • Alta qualità Bosch

S6 con tecnologia AGM

La tecnologia AGM (Absorbent Glass Mat) è la più avanzata attualmente disponibile e assicura un’elevata e veloce capacità di ricarica e resistenza ad un numero di cicli di carica/scarica fino a quattro volte maggiore delle tradizionali batterie. Le AGM sono, poi, una necessità per le vetture con sistema start/ stop dotate di recupero dell’energia in frenata. Le Batterie Bosch S6 dispongono di speciali separatori in microfibra di vetro posizionati tra le griglie; la loro pressione minimizza la perdita di materiale attivo dalle griglie con un basso livello di resistenza.

I vantaggi delle batterie Bosch S6

  • Resistenza ad un numero di cicli di carica/scarica sino a quattro volte maggiore rispetto alle tradizionali batterie
  • Acido totalmente assorbito da separatori in microfibra di vetro
  • Costante potenza anche nelle brevi distanze, negli stazionamenti e in condizioni di guida urbana
  • Eccellente livello di carica
  • Può essere installata ovunque, sicura al 100% contro le perdite
  • Nessuna richiesta di manutenzione
  • Alta qualità Bosch




L’officina: il nuovo consulente energetico

In molti veicoli con sistema start/ stop (esempio: Audi, BMW, Volvo), la sostituzione della batteria richiede l’utilizzo di un tester di diagnosi come il KTS, che va impiegato per programmare i parametri dell’accumulatore nel sistema di gestione dell’energia.
Inoltre, l’autoriparatore sa anche che:

  • È possibile sostituire una batteria con tecnologia AGM solo con un’altra AGM
  • Una batteria EFB va sostituita con una della medesima tecnologia o con una AGM
  • Con i sistemi start/stop non è possibile utilizzare una batteria convenzionale al piombo-acido

L’officina rappresenta, dunque, un partner necessario per la sostituzione della batteria, in quanto solo il giusto tipo di accumulatore e un suo professionale montaggio possono assicurare, nel tempo, all’automobilista, i vantaggi del sistema start/stop.



 
Utilizzando un tipo di batteria non idoneo, i benefici e la funzionalità del sistema start/stop vengono ridotti. Anche la vita utile della batteria si riduce.